Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

provate !!! WINDOWS 11

17/06/2021 by Mariano Iraci

Windows 11 provato: tutte le novità e i cambiamenti del sistema Microsoft | Video

16 Giugno 2021

Windows 11 è quasi arrivato e sebbene la presentazione ufficiale sia prevista per il 24 giugno alle 17 ore italiane, giorno dell’annuncio, abbiamo provato in anteprima il prossimo sistema operativo Microsoft. Un'occasione comunque per vedere come è stato ridisegnato il sistema operativo più diffuso e usato al mondo in ambito informatico e capire se Windows 11 potrà riuscire a fare meglio del suo predecessore.

L'arrivo di Winsows 11 non è comunque inaspettato e Microsoft ha di fatto confermato l'ormai imminente annuncio di Windows 11, prima attraverso alcuni indizi e poi con un vero e proprio (per quanto atipico) teaser ufficiale. Prima di addentrarci nei dettagli della nuova interfaccia utente, del menu Start, del file manager e della sequenza di avvio, tra le altre cose, dobbiamo essere chiari su una cosa: la versione che abbiamo testato non è quella definitiva, anzi, è una Build vecchia, non sappiamo cosa cambierà, quali modifiche e aggiunte verranno fatte, quindi considerate quanto segue come una sorta di anteprima utile a farsi un’idea sul futuro del sistema operativo più diffuso del mondo. Per dovere di cronaca, la nostra è la build 21996

La versione comparsa in rete di Windows 11 è contenuta all’interno di una ISO da poco più di 4GB e l’installazione impiega poco meno di mezz’ora per essere completata. Abbiamo optato per non utilizzare una macchina virtuale, piuttosto un portatile Dell XPS 15 4K Oled i7 che abbiamo completamente formattato per avere un'installazione pulita e completa.

La prima cosa che salta all’occhio atterrati sul desktop di Windows è la posizione della taskbar: non più laterale, anche se la posizione può essere riportata sulla sinistra, ma centrale. La barra di ricerca non è più in vista sulla taskbar ma può essere richiamata attraverso l’apposita icona.

Anche il menu Start appare più semplice, senza le live tile ma con un più rapido accesso alle opzioni per spegnere o riavviare il PC, le app fissate e i file utilizzati di recente. Visivamente ci sono tutta una serie di piccole